Santa e lesbica: Vida Dutton Scudder, una vita spesa per gli altri

Attivista a più livelli, socialista e lesbica, Vida Dutton Scudder viene oggi celebrata dalla Chiesa Episcopale come santa. Una vita la sua spesa ad aiutare gli altri.

La figura sfaccettata di Vida Dutton Scudder si staglia nel panorama della cultura americana per diversi motivi. La si cita spesso per essere stata insieme a Carla French la prima donna americana ad essere ammessa all’università inglese di Oxford, prima tappa di un percorso mosso e composito che l’avrebbe portata non solo ad insegnare presso il Wellesley College per diversi anni, ma ad impegnarsi a trecentosessanta gradi nella società di quel periodo, diventando una delle colonne portanti dell’ attivismo sociale, del movimento gospel e non ultimo del Socialismo stesso di cui fu una fervente sostenitrice per tutta la sua esitenza.

Il prestigio della Scudder tuttavia non si ferma certo qui, visto che la sua fama è indissolubilmente legata oggi anche al fatto che fu una delle prime scrittrici lesbiche d’America, impegnata sin dal 1919 in una relazione con l'autrice Florence Converse che le rimase accanto per tutta la vita. Una posizione privata e sentimentale che non impedì alla Chiesa Episcopale di farla santa. Santa che ogni anno in America, lo ricordiamo, viene celebrata e festeggiata nel mese di ottobre.

Vida_Dutton_Scudder_

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail