Quattro uomini gay condannati a morte in Iran

iran condanna a morte a quattro gay

La decisione è arrivata dalla Corte Suprema della Repubblica islamica a Teheran ha sentenzionato: Vahid Akbari, Sahadat Arefi, Javid Akbari e Hushmand Akbari sono stati condannati a morte. I gay, infatti, sono visti come nemici di Allah e, come tali, ne consegue il terribile verdetto.

È arrivata quindi la richiesta pubblica da parte del Gruppo EveryOne di appoggiare un appello che eviti ai quattro uomini di essee giustiziati per una colpa che non hanno. La preghiera di intervento è stata formulata all'Alto Commissario delle Nazioni Unite sui Diritti Umani 3, al Commissario dell'Unione europea per i Diritti Umani.

Un modo e un'azione che eviterebbe l'uccisione di quattro persone che sono solo "colpevoli" di avere una propria natura sessuale. Nessun crimine, nessuna macchia da scontare o da pagare se non quella di essere se stessi.

Terribile leggere ancora queste notizie nel 2012...

Via | Repubblica

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: