Il gioco Dragon Age Inquisition riceve un premio dalla GLAAD per aver rappresentato degnamente i gay

Il premio GLAAD è stato consegnato per la prima volta a un team che sviluppa videogiochi, precisamente a Bioware per il suo Dragon Age Inquisition

dragon age inquisition

Un prestigioso riconoscimento per Dragon Age Inquisition, gioco che forse per alcuni non ha bisogno di presentazioni ma che per altri, invece, necessita di un bell'approfondimento sulle pagine di Gamesblog: si tratta di un action RPG, uno fra i migliori del 2014, che finora ha ricevuto numerosi premi dalla critica videoludica, e questo - come stiamo per vedere - non solo per via della struttura e delle meccaniche di gameplay; lo dimostra il premio che il gioco ha ricevuto da GLAAD, associazione no-profit di attivisti LGBT: quest'ultima ha infatti riconosciuto al gioco, e dunque a BioWare, il team di sviluppo, una degna e accurata rappresentazione degli omosessuali nel corso della trama.

Il premio consegnato al team di Dragon Age Inquisition è denominato GLAAD Media Awards e ha data di consegna annuale: riconosciuto solo a coloro che si sono contraddistinti nel mondo dell'intrattenimento per aver dato un'immagine la più veritiera e accurata della comunità gay, lesbo e trans, non era mai stato dato a una casa di sviluppo di videogiochi; ecco perché il team può davvero ritenersi soddisfatto, visto che il premio certifica un'indiscutibile capacità creativa, in cui i personaggi presentati corrispondono al reale e non a semplici stereotipi: GLAAD ha infatti spiegato che la rappresentazione è "complessa e unica" e i personaggi "sono perfettamente integrati nel mondo del gioco".

Bioware ha risposto con entusiasmo al riconoscimento e si è detta "orgogliosa e felice": onore al merito, per una delle poche realtà che non temono di deludere qualche fan e vanno avanti per la propria strada.

Via | Polygon

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: