Granoro, pubblicità gay con due papà per una pasta diversa ma buona comunque

Una pubblicità gay molto efficace, e sicuramente degna di lode, da Granoro

Pasta Granoro pro gay

Una pubblicità che non ti aspetti, quella di Granoro, soprattutto in un clima politico-sociale come quello italiano, dove indifferenza mista a omofobia regnano sovrane: Renzi ha promesso la legge per le unioni gay e non c'è ancora uno straccio di proposta; Buonanno, Salvini e non solo continuano a ostacolare la causa gay, assieme a buona parte del clero consenziente, nonostante lo stesso Papa Francesco abbia cercato di cambiare un po' le cose, almeno nel modo e nei termini usati per rapportarsi a una comunità LGBT in continua crescita. Tutto cambia, insomma, affinché non cambi proprio nulla.

La pubblicità di Granoro, perciò, sorprende nonostante siano state diffusi altri tipi di pubblicità - per esempio, quelle Vodafone - che avevano come contenuti piuttosto simili: come vedete in foto, l'azienda pubblicizza la propria pasta con una famiglia omogenitoriale, dove ad accudire il proprio bambino non sono una mamma e un papà, ma due bei papà che non hanno niente di meno rispetto a qualsiasi altra coppia (certo, poi sui pregiudizi della società esterna al microcosmo famigliare si può stare a discutere ore e ore, ma sapete bene che sono problemi per i quali servirebbero pagine e pagine di blog, di link e studi).

Non sappiamo perché Granoro ha pubblicizzato la sua pasta con quest'immagine, ma siamo convinti che abbia fatto benissimo: è una pasta diversa in un certo senso, ma è buona comunque, no?

  • shares
  • Mail