Barbra Streisand: auguri a una delle icone gay più grandi di sempre

Barbra Streisand compie oggi trentacinque anni per la seconda volta. Auguri a una grande diva e una delle icone gay più “venerate” a livello mondiale. Negli anni Sessanta, Barbra si esibiva presso a The Lion, celebre locale gay di Greenvich Village, a New York. Nel 1963, poi, Judy Garland la presentò in tv e da lì venne la sua consacrazione a icona gay. Paul Halshall in People with a History: An Online Guide to Lesbian, Gay, Bisexual, and Trans* History Lesbian and Gay Icons spiega il perché del successo di Barbra come icona gay:

Una ragazza “brutta” di Brooklyn, rifiutata e non amata dalla sua famiglia, crescendo scopre la sua bellezza interiore ed esteriore – e chiede al mondo di riconoscerla. Oh, e anche la più grande interprete/cantante di musica popolare in inglese.

Mille possono essere i motivi per amare Barbra Streisand. Personalmente mi piace moltissimo nel film Yentl in cui si veste da uomo per poter studiare le Scritture: uno splendido film in cui la diversità di genere e le difficoltà per accettare il “diverso” vengono approfondite in maniera magistrale e sottolineate da struggenti canzoni interpretate dalla stessa Barbra, donna e uomo al contempo tempo.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: