Gasparri e Giovanardi: "Anche per Giorgio Napolitano i matrimoni gay sono inidonei in Italia ad effetti giuridici"

giovanardi gasparri sui gay

Maurizio Gasparri e Carlo Giovanardi tornano alla carica sull'argomento gay e riprendono la questione della decisione della Cassazione, secondo la quale anche le coppie gay dovrebbero avere gli stessi diritti di quelle eterosessuali.

"Rileviamo con soddisfazione che il presidente Napolitano rileva la fondatezza della Sentenza della Corte di Cassazione, nella parte che applicando il nostro diritto positivo sancisce che il matrimonio fra persone dello stesso sesso, contratto all'estero, 'in Italia è inidoneo a produrre qualsiasi effetto giuridico"

E aggiungono ancora, proprio in merito al caso:

"Per quanto riguarda invece la parte della sentenza da più parti interpretata come una apertura della Cassazione al matrimonio gay, il Capo dello Stato ha correttamente valutato le ulteriori affermazioni del magistrato come criticabili da chiunque, riportandole se mai alla necessità di spiegare le ragioni per le quali la questione non veniva rimessa alla Corte Costituzionale. Riteniamo particolarmente significativa la mancanza di accenno all'affermazione dell'estensore della sentenza secondo il quale sarebbe 'radicalmente superata la concezione secondo cui la diversità di sesso dei nubendi è presupposto indispensabile, per così dire «naturalistico», della stessa esistenza del matrimonio', mentre il riferimento alla 'tutela giurisdizionale di specifiche situazioni attinenti ai diritti fondamentali, per chi vive liberamente una condizione di coppia' ci trova perfettamente d'accordo, avendo più volte sottolineato la nostra disponibilità a modificare le norme del codice civile laddove questi diritti risultassero discriminati"

Via | AgenParl

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: