Morto Carlo Petrini. Disse: "Come si fa a credere che non ci siano gay nel calcio?"

carlo petrini gay e calcio

È morto ieri Carlo Petrini, calciatore per la Ternana nella stagione '74-'75. Aveva 64 anni.

L'uomo fu squalificato per il calcio scommesse all'inizio degli anni '80 e fu scrittore e opinionista, dichiarando pratiche illecite nel mondo calciastico. E non fu il primo a parlare solo di quest'argomento ma anche del binomio calcio/omosessuali. Disse, infatti, una verità assoluta, per molti ancora oggi negata:

Il mondo del pallone rischia di esplodere per il connubio con la criminalità e quando arriverà lo scandalo dei calciatori gay. Prima o poi si ammetterà la presenza di giocatori omosessuali. Per ora si sta cercando di nasconderlo: troppo "machi" gli italiani per accettare l'idea che fra i giocatori di calcio possano esserci gay. Ma come si fa a credere che non ce ne siano?

Via | Tuttoggi

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: