San Pietroburgo: arrestato il leader degli attivisti gay

San Pietroburgo: arrestato il leader degli attivisti gay

Non è certo la prima volta che Nikolaj A. Alekseev (in foto), leader russo lgbt, viene arrestato. È però la prima volta che viene arrestato a San Pietroburgo dopo l'entrata in vigore della legge che vieta la propaganda omosessuale.

Nikolaj A. Alekseev si trovava ieri dinanzi al palazzo comunale di San Pietroburgo per protestare contro la ridicola legge approvata per cercare di nascondere l'omosessualità e ha esposto uno striscione con su scritto:

L'omosessualità non è una degenerazione. Degenerazione sono l'hockey su prato e il ballo sul ghiaccio.

La detenzione di Nikolaj A. Alekseev giunge subito dopo che un tribunale moscovita ha emesso una sentenza che respinge la denuncia dello stesso attivista contro il divieto del pride a Mosca. Sembra proprio che in Russia i gay e la democrazia stiano vivendo brutti momenti.

Foto | Ambiente G

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: