Johnny Mathis, la voce confidenziale degli anni '50

Johnny Mathis

Johnny Mathis divenne celebre nella seconda metà degli anni cinquanta, grazie ad una serie di canzoni che lo catapultarono nello star system d’oltreoceano. Una carriera per cui aveva rinunciato a partecipare alle Olimpiadi del 1956 nella categoria del salto in lungo. Tuttavia fu una rinuncia che gli portò poi ghiottissimi frutti come la nomination all’Oscar per la canzone "Wild is the wind", composta per l’omonimo film, interpretato dalla nostra Anna Magnani nel 1957.

La voce calda e suadente di Mathis, nota in America come the Velvet voice, conquistò subito il pubblico e molte furono le sue canzoni che tra gli anni ’50 e ’60 vinsero Grammy e scalarono le classifiche americane, da Wonderful wonderful a It’s not for me to say, senza citare A certain smile per cui ricevette addirittura una seconda nomination all’Oscar.

Le voci sulla sua omosessualità che nel corso degli anni erano diventate sempre più insistenti, vennero confermate da un articolo uscito su US magazine nel 1982, a cui seguì però una smentita. Smentita che il cantante oggi, ancora in piena attività, giustifica, adducendo ad una serie di minacce di morte ricevute subito dopo il suo coming out. Per vedere un video musicale di Mathis in cui appare anche Anna Magnani cliccate qui.

  • shares
  • Mail