Good As You al cinema? Militia Christi insorge

Militia Christi contro Good As You

Questo venerdì 6 aprile arriva nei cinema la commedia "Good As You" (qui il trailer), apertamente ambientata nel mondo Lgbt.

Ma Militia Christi non ci sta e minaccia di intervenire se verrà proiettato il film. Il motivo?

"È volgare apologia della pratica omosessuale sotto forma di commedia per veicolare un messaggio antinaturale e diseducativo per i giovani, con l’intento di equiparare le convivenze tra persone omosessuali con le coppie formate da un uomo e una donna, un maschio e una femmina. Ad aggravare il tutto il fatto che sia stata scelta come data di lancio del film […] per cinica provocazione il Venerdì Santo, giorno sacro per tutta la cristianità, che andrebbe onorato […] non certo con squallide e volgari manifestazioni di depravazione"

Insomma, niente di nuovo. Ecco la risposta del regista Mariano Lamberti:

"Esterrefatti e sconcertati per i toni da guerra santa usati nell’intimidazione del gruppo Militia Christi, vorremmo noi suggerire un paio di veloci riflessioni. L’Italia è ancora costituzionalmente uno Stato Laico. Crediamo che, con buona pace dei militanti del suddetto gruppo, si debba poter garantire anche la libertà di passare il venerdì di Pasqua come meglio si crede, magari anche al cinema. Un gruppo che si autoproclama milizia di Cristo, forse dovrebbe riflettere sul perché, nel Vangelo, Cristo, pur scagliandosi contro una moltitudine di persone (i mercanti del tempio, gli ipocriti, ecc.) non abbia mai proferito una parola contro l”indegna e mostruosa” omosessualità"

Non so voi, ma quando ho letto questa notizia mi è venuta una voglia improvvisa di mettermi in fila per il primo spettacolo...

Via | Unità

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: