Ivan Massow, gay, candidato sindaco di Londra, che vuole “educare“ la società LGBT londinese

Ivan Massow, gay dichiarato e conservatore, si candida come sindaco della città di Londra

Nel 2016 la città di Londra potrebbe avere il suo primo sindaco apertamente gay. In lizza per la carica di primo cittadino di Londra, infatti, c’è Ivan Massow, che è gay e conservatore: da oltre venti anni milita tra le fila del Partito Conservatore e quando ha annunciato la propria candidatura a sindaco di Londra ha avuto grandi sostegni.

Per quel che riguarda la realtà LGBT londinese Ivan Massow ha idee abbastanza chiare. Secondo lui, “gli uomini gay non sanno come comportarsi all’interno della società”. Massow – che è un impresario e ha 47 anni – si riferisce “all’enorme problema delle droghe” che c’è nella capitale del Regno Unito e al fatto che la comunità lesbica, gay, bisessuale e transessuale ha “bisogno di crescere”: secondo lui la scena gay londinese è ossessionata dalle droghe e dal sesso, ossessione che poi sfocia in un illusorio mondo fatto solo di edonismo.

A suo dire è un problema che lo preoccupa e ritiene che sia necessaria una linea dire per porre fine a tutti gli errori, ma sostiene anche che “un sindaco onesto non potrebbe fare fronte a questa situazione, dal momento che verrebbe subito bollato come omofobo”. Per questo, lanciando la sua candidatura, ha assicurato che “c’è bisogno che sia un gay ad adottare una linea dura nei confronti della stessa comunità LGBT”. E poi ha aggiunto: “Sarà difficile da risolvere, ma è il momento di iniziare a parlarne in maniera seria”.

Ivan Massow

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: