The Jackal, la prima chiesa gay (video)

Il video è stato mostrato durante la puntata di AnnoUno


Ad AnnoUno, ieri sera, hanno trasmesso un altro esilarante e ficcanti video dei The Jackal, la Prima Chiesa Gay.

Proprio a poche ore dal servizio delle Iene che voleva mostrare eventuali cambiamenti da parte della Chiesa nei confronti dell'omosessualità, il programma di La7 ha mandato in onda le immagini della Prima Chiesa Gay. Ovviamente è tutto volutamente ironico ma, allo stesso tempo, ribalta il giusto concetto di chi ancora -erroneamente- ritiene essere gay qualcosa di sbagliato, una sorta di malattia.

announo

Purtroppo esistono ancora preti che sono convinti della necessità di un supporto psicologico per chi si dichiara omosessuale. Una visione e un pensiero che sono semplicemente assurdi e incomprensibili in una società come quella di oggi. Soprattutto perché, come già accennato, essendo a contatto con qualsiasi persona voglia rivolgersi a loro, possono condividere le loro teorie anche a genitori che hanno un figlio gay. E potrebbero credere all'errore che sia davvero qualcosa di sbagliato.

Nel video in apertura post, i The Jackal ribaltano la situazione. Ad essere una malattia è proprio l'omofobia, l'odio per i gay. Il prete protagonista inizia a fare una predica offensiva, piena di insulti e offese nei confronti del mondo Lgbt. E riesce persino a far scappare i fedeli presenti. La diagnosi è chiara: ha contratto il virus dell'omofobia. E ha solo trenta giorni di tempo per riuscire a guarire. Fino ad arrivare alla decisione apparentemente più estrema ma necessaria: riaprire la Chiesa per permettere le nozze tra persone dello stesso sesso.

  • shares
  • Mail