I Simpson salvano dal macello Benjy, il toro gay

Sam Simon, co-creatore dei Simpson, ha acquistato il toro Benjy – condannato al macello perché gay – e ora lo fa vivere libero in un rifugio per animali salvati

Charolaise

Benjy, il toro di razza charolaise che rischiava di essere abbattuto perché gay, per ora si è salvato. Sam Simon, co-creatore dei Simpson, ha infatti deciso di acquistarlo per risparmiargli la vita e per farlo vivere libero in un rifugio per animali.

La PETA (People for the Ethical Treatment of Animals) ha lanciato un appello per salvare il toro Benjy dalla macellazione e a raccoglierlo è stato Sam Simon, che è vegano. Sam Ha 59 anni e nel 2012 ha scoperto di avere un tumore: da allora spende moltissimi soldi per salvare gli animali non umani.

Nel commentare la storia di Benjy, Sam Simon ha affermato:

La PETA mi ha parlato di Benjy, e mi sono sentito in dovere di aiutarlo. Tutti gli animali hanno un destino terribile nel commercio della carne, ma uccidere questo toro perché gay sarebbe stata una doppia tragedia. Preferisco aiutare PETA e ARAN Animal Rescue affinché Benjy possa trovare un rifugio anziché finire in un panino.

Sam Simon ha sborsato 5.000 sterline (poco meno di 6.300 euro al cambio di oggi) per acquistare il toro che, come ricorderete, rischiava di andare al macello perché non era minimamente interessato alla compagnia femminile e per il suo proprietario, un irlandese che ha preferito rimanere nell’anonimato, era soltanto un peso.

Per una volta le porte del mattatoio si sono chiuse invece che spalancarsi come spesso accade e, come ha commentato Sam Simon, uccidere un toro “perché gay” sarebbe stata una tragedia doppia.

Via | LezPop

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail