Per papa Francesco i cambiamenti sul matrimonio hanno causato devastazione

Papa Francesco non usa mezze parole per dire che il matrimonio è solo quello tra uomo e donna e che i bambini devono cresce con mamma e papà

Nel suo discorso ai partecipanti al colloquio internazionale sulla complementarietà tra uomo e donna, promosso dalla Congregazione per la Dottrina della fede (l'ex Sant'Ufficio, per intendersi), papa Francesco, pur non nominandolo mai direttamente (nel più puro stile vaticanese) ha esortato a tenere duro contro il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Ha esordito il pontefice:

Nel nostro tempo il matrimonio e la famiglia sono in crisi. Viviamo in una cultura del provvisorio, in cui sempre più persone rinunciano al matrimonio come impegno pubblico. Questa rivoluzione nei costumi e nella morale ha spesso sventolato la “bandiera della libertà”, ma in realtà ha portato devastazione spirituale e materiale a innumerevoli esseri umani, specialmente ai più vulnerabili. È sempre più evidente che il declino della cultura del matrimonio è associato a un aumento di povertà e a una serie di numerosi altri problemi sociali che colpiscono in misura sproporzionata le donne, i bambini e gli anziani. E sono sempre loro a soffrire di più, in questa crisi.

Se non fosse chiaro il suo punto di vista, papa Francesco ha poi sottolineato come la famiglia, composta da un papà e una mamma, è l’ambiente idoneo per lo sviluppo e la maturazione affettiva dei bambini:

Occorre insistere sui pilastri fondamentali che reggono una nazione: i suoi beni immateriali. La famiglia rimane al fondamento della convivenza e la garanzia contro lo sfaldamento sociale. I bambini hanno il diritto di crescere in una famiglia, con un papà e una mamma, capaci di creare un ambiente idoneo al loro sviluppo e alla loro maturazione affettiva.

Papa Francesco

Per papa Francesco non si può parlare di famiglia conservatrice o progressista: la famiglia è famiglia. Ecco le sue parole:

La famiglia è un fatto antropologico, e conseguentemente un fatto sociale, di cultura, ecc. Noi non possiamo qualificarla con concetti di natura ideologica, che hanno forza soltanto in un momento della storia, e poi decadono. Non si può parlare oggi di famiglia conservatrice o famiglia progressista: la famiglia è famiglia! Non lasciatevi qualificare da questo o da altri concetti di natura ideologica. La famiglia ha una forza in sé.

Quindi annuncia che nel settembre 2015 si recherà a Philadelphia per l’ottavo Incontro Mondiale delle Famiglie e si augura che questo colloquio internazionale sulla complementarietà tra uomo e donna possa

essere fonte d’ispirazione per tutti coloro che cercano di sostenere e rafforzare l’unione dell’uomo e della donna nel matrimonio come un bene unico, naturale, fondamentale e bello per le persone, le famiglie, le comunità e le società.

E pensare che ancora in molti considerano papa Francesco come un esempio di apertura della chiesa nei confronti delle persone LGBT e non si rendono conto delle sue mille contraddizioni.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: