Pini (Lega Nord): “Mai un figlio come Luxuria”. Vladimir replica: “Fomenti l'odio”

Botta e risposta fra Gianluca Pini e Vladimir Luxuria al programma “KlausCondicio”, condotto da Klaus Davi e in onda su You Tube

Ad aprire le ”ostilità” è stato Gianluca Pini, vice-capogruppo della Lega Nord alla Camera:

Fortunatamente non ho figli che siano come Platinette o Luxuria. Intendiamoci, non ho nulla contro di loro: sono due persone per le quali ho il massimo rispetto, ma non ritengo sia una fortuna avere dei figli come loro.

Pini ha poi aggiunto:

Mi spiego bene per evitare fraintendimenti: per “fortunatamente” intendo che non devo affrontare una questione familiare così delicata. Ma la pregherei di lasciar fuori dall’intervista domande private. Ovviamente, se dovessi affrontarla, l’affronterei, ma non è questo il punto. Il punto sono le adozioni. Sono scelte che devono essere affrontate da persone adulte: non si possono imporre a un bimbo due genitori gay. La ritengo una forzatura innaturale quella con cui si impone a un bambino l’adozione. Se la scelta è quella di vivere un rapporto omosessuale, non ho nulla da eccepire, ma la natura non ha consentito ai gay di avere figli.

Pronta la replica di Vladimir Luxuria, che è intervenuta telefonicamente nel corso di “KlausCondicio”.

Pini è un becero, un patetico omofobo. Non lo prenderebbero neanche a Zelig e gli direbbero: “Le faremo sapere”. Anche io non vorrei un padre becero come lui, pagato con i soldi pubblici, mantenuto dallo Stato. Un omofobo di professione. Voglio augurare a tutte le famiglie di vivere bene con i propri figli così come con i propri genitori perché non si scelgono i figli così come non si scelgono i genitori. Soprattutto in famiglie dove ci si aiuta gli uni con gli altri e che non hanno nulla a che vedere con questi politici che fomentano l’odio.

Platinette: Pini ridicolo, Lega piena di gay


Mauro Coruzzi - Platinette

Se si riferisce alla mia stazza, gli do ragione. Se invece parla di omosessualità, beh, caro Pini, sappi che la Lega è piena di “finocchie”. Guarda in casa tua quante sono. Se lo raccontassi, dovrebbero arrossire. Il povero Pini resterebbe travolto dal numero… Le “frocie” non sono solo di sinistra…

Anche Platinette non si è sottratta alla possibilità di replicare al vice-capogruppo della Lega Nord alla Camera, Gianluca Pini.

Questa gente è una zavorra molto forte per la Lega. I vari Pini e Bonanno sono il passato. Pini, in particolare, è un uomo piccolo, greve, che non coglie i segnali della società.

ha dichiarato il conduttore radiofonico in risposta a Pini.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: