Freccero contro Libero e i cattolici per "Fisica o chimica"

È guerra tra il direttore di Rai4 Carlo Freccero e il quotidiano Libero che da alcuni giorni porta avanti una campagna contro il canale digitale. L'ultimo bersaglio era stato la serie tv Fisica o chimica, accusata di rappresentare il sesso fra i giovani, di presentare l'omosessualità in un'ottica positiva, migliore degli altri personaggi, e di propagandare un'idea di società zapaterista.

A quanto pare, dopo gli articoli di Libero, il direttore generale Rai Lorenza Lei ha intenzione di sospendere la serie o comunque di impedire che venga trasmessa al mattino. Una decisione che ha fatto infuriare Freccero, spingendolo a inveire contro Feltri, contro la stessa Lei e contro i "cardinali pedofili".

Dopo gli articoli, infatti, il giornalista Borgonovo ha telefonato a Freccero e a sua insaputa ha registrato la chiamata per pubblicarla online. Al telefono - senza sapere di essere registrato, evidentemente - il direttore ha investito il giornalista, rivendicando che il suo canale dà fastidio a Mediaset, che ha più telespettatori lui di quanti lettori abbia Libero e che il servizio pubblico deve accontentare tutti i pubblici "non solo quello di Raiuno, con don Matteo".

La Lei non verrà rinnovata dai pedofili, perché i pedofili non contano più nulla. I pedofili sono i suoi amici cardinali... Fate chiudere Luttazzi, fate chiudere Santoro... siate laici, siate laici! ... Volete chiudere tutti, avere solo voi che dite le ca...te in libertà... Lei è al servizio dei pedofili, dell'Opus Dei.

Da ultimo la promessa di non lasciar chiudere la trasmissione, altrimenti saranno dimissioni e sarà scontro frontale con Libero e Feltri.

Vedrete la lotta, vedrete la battaglia. Sarò una jena. Sarà sangue e sangue scorrerà.

Mitico

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: