Il sondaggio del M5S sulle unioni civili: a che serve?

Fino a quando una “maggioranza” deciderà se concedere o meno a una “minoranza” i diritti che le spettano, non potremo parlare di vera uguaglianza

Il Movimento 5 Stelle si è espresso in merito alle unioni civili e ha votato ad ampia maggioranza per il sì (per tutti i dettagli vi invitiamo a leggere quanto scritto dai colleghi di Polisblog). In estrema sintesi, gli iscritti certificati al M5S dovevano esprimersi sul seguente quesito:

Sei favorevole all’introduzione nel nostro ordinamento giuridico delle unioni civili fra persone dello stesso sesso?

Biglietto da visita rainbow

In pratica, poco più di 21mila iscritti certificati (quasi tutti) si sono detti favorevoli alle unioni civili. Tutti contenti, quindi. Sicuro? I diritti sono diritti e non è perché un gruppo di persone, paragonabile agli abitanti di un paesone italiano, dicono di sì allora si possono concedere. Questo è il problema di fondo, a mio vedere, di consultazioni del genere (al di là della fede politica che in questa sede ci interessa tanto quanto): fino a quando non la si smetterà di considerare i diritti come una concessione della “maggioranza” a una “minoranza”, le cose non andranno mai bene (che poi, a volerla dire tutta: in Italia siamo circa 60 milioni di abitanti; se anche i gay fossero l’1% della popolazione saremmo poco meno di seicentomila persone, molte di più di quelle che hanno votato per il sì – secondo alcuni studi, comunque, la media delle persone omosessuali va dal 3 al 5%, quindi fate voi i calcoli).

I diritti umani fanno parte del “corredo genetico” di ogni persona e continuare a sottoporli alla votazione di una maggioranza è poco umano. I politici – siano essi al governo o meno – devono far rispettare i diritti umani (e ricordiamo che i diritti delle persone LGBT sono diritti umani) indipendentemente dal fatto che poi ne possa usufruire uno, nessuno o centomila.

È l’ora di smetterla di chiedere scusa perché esistiamo: i diritti sono sacrosanti.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: