Coppia gay di fenicotteri adotta un pulcino abbandonato dai suoi genitori

Succede nello zoo di Edimburgo: l'uovo era stato rifiutato dai genitori biologici e due fenicotteri maschi che vivono in coppia l'hanno covato e ora curano il pulcino

Un altro esempio dell’omosessualità nel regno animale che, semmai ce ne fosse ancora bisogno, smentisce il luogo comune che i gay sono contro natura. Una coppia di fenicotteri gay ha adottato un pulcino abbandonato nel giardino zoologico di Edimburgo, in Scozia. Il piccolo fenicottero è entrato nella famiglia composta da sue fenicotteri maschi dopo che i suoi genitori biologici avevano abbandonato l'uovo.

Il giardino zoologico di Edimburgo è stato, infatti, allietato dalla nascita di cinque pulcini di fenicotteri che si vanno ad aggiungere ai trentatré adulti. Ma per uno di quei piccoli le difficoltà sono iniziate prima della nascita, visto che i suoi genitori toglievano di continuo l’uovo dal nido fino al punto di abbandonarlo del tutto. È stato a quel punto che è intervenuta la coppia di fenicotteri maschi che ha adottato l’uovo. A raccontare l’accaduto è uno dei curatori del parco, Nick Dowling:

Quando i genitori biologici hanno avuto il primo uovo si sono emozionati molto e accidentalmente l’hanno colpito, buttandolo fuori dal nido. Il loro istinto naturale li ha portati ad abbandonarlo. Solitamente non interveniamo in questi casi, ma dal momento che era il primo uovo da quattro anni, decidemmo di rimetterlo nel nido, prestando la massima attenzione.

Coppia gay di fenicotteri adotta un pulcino abbandonato dai suoi genitori

Poi continua a raccontare Dowling:

Per fortuna, una delle nostre coppie dello stesso sesso si è avvicinata al nido, si è presa cura dell’uovo e lo hanno covato come se fosse il loro uovo.

E dopo la nascita del pulcino, i due papà hanno continuato a prendersene cura e a farlo cresce.

Lo zoo di Edimburgo è stato punto di riferimento per la riproduzione dei fenicotteri cileni per oltre quarant’anni e ora, come dicevamo, il gruppo di fenicotteri ha raggiunto le trentotto unità. I pulcini, nati tra agosto e settembre, sono al momento una delle attrazioni più forti del parco.

Via | Ragap

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail