Sacerdote fa la mano morta ad un ragazzo


Roma - Avrebbe palpeggiato nelle parti intime un albanese di 25 anni mentre era su un bus della linea 64 che da Termini porta al Vaticano.

Un'accusa che si è trasformata in un procedimento giudiziario che coinvolge un sacerdote di 44 anni, O.M., accusato del reato di violenza sessuale. Il processo a carico del sacerdote è cominciato ieri davanti alla IV sezione penale del Tribunale di Roma.

La vicenda, avvenuta nel gennaio 2004, è stata ricostruita in aula dalla testimonianza di due carabinieri. Secondo i due militari, il sacerdote, approfittando dell'autobus affollato, avrebbe tentato un approccio, poi reiterato una seconda volta quando avrebbe toccato le parti intime del giovane.

Prossima udienza il 25 gennaio 2007. (fonte: Ansa)

  • shares
  • Mail