Gasparri: "Non mi risulta che Luxuria sia il portavoce di Berlusconi"

Maurizio Gasparri non pare aver cambiato idea

In questi giorni, uno degli argomenti Lgbt più discussi è sicuramente la famigerata apertura di Forza Italia (Berlusconi compreso) ai matrimoni gay. Sembra che inizi ad esserci maggior sostegno e supporto da parte dei politici per i diritti gay ma non tutti concordano. Tra questi, Maurizio Gasparri che, a Klaus Davi, ha dichiarato:

"La legge non fa altro che riprendere la realtà della natura. La vita nasce dall’incontro di uomo e donna e da questo ha origine il matrimonio. Il resto è altro. Ma non matrimonio, “mater” radice di matrimonio. Non è necessario essere cattolici per pensarla così. Se credenti, si hanno motivazioni in più, ma sono ulteriori e non indispensabili."

Nelle scorse ore ha continuato a ribadire fortemente la sua teoria e ha anche criticato gli aggiornamenti di Vladimir Luxuria sulla cena avuta con Berlusconi:

berlusconi e gasparri

Non mi risulta che Luxuria sia il portavoce di Berlusconi. In questi casi spesso si ottiene il plauso di chi non ti voterebbe mai. Seguire queste suggestioni porta alla rovina. Prendete Fini: su temi del genere ha distrutto la destra. Eppure tutti lo applaudivano, da Repubblica alle associazioni gay

Il cambiamento di idea dell'ex premier è qualcosa che sorprende Gasparri:

Non ne ho idea, sono rimasto a quello che ha sempre professato: contrario ai matrimoni e alle adozioni

E l'interessa di Luxuria alla questione e alla vicinanza con Berlusconi, per lui è facilmente riassumibile così:

"Vladimir è una furbacchiona. Grazie a questa cena ha acquistato ulteriore notorietà, ha moltiplicato il suo cachet televisivo. Proprio furba. Il mio obiettivo è solo difendere una posizione, dei principi. Non intendo litigare"

Via | LiberoQuotidiano

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: