È gay e leader attivista: gli uccidono il gatto e gli spediscono un biglietto con uno “smile”

Quando l'omofobia stupisce per l'orrore e la crudeltà sempre maggiore

Andrew Davies è a capo del Progetto dell'Unità di Swansea Bay. È un noto attivista a favore dei diritti gay in territorio gallese e da sempre lotta per ottenere e pretendere la fine delle discriminazioni. Proprio questo suo impegno potrebbe essere al centro di un crimine d'odio nei suoi confronti.

Il suo gatto è stato volontariamente ucciso. L'animale, il cui nome era Jose, è stato lasciato volontariamente davanti alla sua abitazione, morto, dopo essere stato alimentato con compresse di paracetamolo. Davies ha detto che questo è solo uno dei tanti crimini d'odio a cui ha assistito in Galles. E mentre il matrimonio gay potrebbe diventare una realtà, continuano ad esserci sempre molte persone desiderose di cacciare i gay dalla zona.

Non sapevo che il paracetamolo fosse così tossico per i gatti, ma mia sorella mi ha raccontato che era stato menzionato in uno show di Alan Titchmarsh, proprio la settimana prima. Chiunque ha fatto questo potrebbe aver preso l'idea da lì. Poi ho ricevuto un biglietto in cui una persona aveva scritto di essere dispiaciuto per la perdita del suo gatto. Ma alla fine della frase, come macabra rivelazione, ha disegnato una faccina sorridente.

omofobia

Negli ultimi periodi, proprio la zona di Swansea Bay è stata al centro di un aumento di azioni violente e minacce. E lui stesso ne è stato vittima in diverse occasioni:

Tutto è cominciato quando ho fondato il progetto Unity e la gente ha scoperto che ero gay. Lettere sono scivolate sotto la mia porta, con scritto che gli "omosessuali" non erano i benvenuti nella zona e che le persone temevano per la sicurezza dei loro figli. Poi ho ricevuto una lettera che diceva la gente aveva notato un costante aumento di persone "strane" in visita a casa mia e che questo doveva finire. Le persone "strane" erano i miei amici e il personale del progetto. E' stato inquietante pensare che qualcuno stesse osservando la mia casa.

Via | GayStarNews

  • shares
  • Mail