I film LGBT della storia del cinema: My Beautiful Laundrette 1985

Riflettori puntati oggi su un altro piccolo capolavoro del cinema gay; pellicola che il British Film Institute ha voluto inserire nella classifica dei cento film migliori mai realizzati in Inghilterra.

Uscito nel 1985 e tratto da una sceneggiatura di Hanif Kureishi, My Beautiful Laundrette racconta (con sfumature sia da commedia che con toni più cupi e rabbuiati che l'avvicinano a tratti quasi al dramma) le vicende di Omar (Gordon Warnecke), un giovane pakistano che grazie all' aiuto di un zio ricco (e con tanto di amante al traino) inizia a gestire una piccola ma innovativa lavanderia in un quartiere londinese popolato da diversi asiatici, dove non mancano neppure ahimè le escursioni xenofobe del National Front. Siamo del resto all'epoca della Lady di ferro ed il film, diretto lo ricordiamo da Stephan Frears, affronta temi importanti come l'omosessualità, le differenze razziali e le strategie politiche del governo di Margaret Thatcher.

Una cornice mossa e complessa che naturalmente fa da sfondo alle vicende personali del giovane Omar e del suo amore per l' aiutante Johnny (interpretato dal premio Oscar Daniel Day Lewis). Una pellicola con più chiave di lettura che il British Film Institute ha inserito nell'elenco delle cento pellicole migliori mai realizzate nel Regno Unito nel corso del XX secolo.

my-beautiful-laundrette-1

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail