Lucia Annunziata sull'ipocrisia verso i gay nel giorno del funerale di Lucio Dalla

"Era probabilmente uno degli esempi più forti di come si vive in Italia la vicenda gay. Va tutto bene e ti seppelliscono anche in una cattedrale con tutte le benedizioni della Chiesa e del caso se non dici di essere gay. Alla fine questo sembra essere un simbolo di quello che siamo: un permissivismo, basta che ci si volti dall'altra parte"

L'argomento Lucio Dalla e omosessualità è tornato al centro di una discussione (dopo il commento di Aldo Busi), durante il programma "In mezz'ora" di Lucia Annunziata. La conduttrice ha sottolineato come l'ipocrisia tra l'essere gay e la benedizione della Chiesa nel momento del funerale sembra essere più accettabile se rimane oscuro il lato dei gusti sessuali della persona defunta

"Lucio Dalla è un uomo che pur esserendo stato gay non l'ha mai detto. Il caso Dalla è l'espressione forse migliore di quanta omofobia c'è in questo paese".

  • shares
  • Mail
25 commenti Aggiorna
Ordina: