Gay & the city: Amici, complici amanti (e bugiardi)

Attrazioni fatali, bugie, tradimenti: confessare o mentire?

E' uno degli argomenti che riguarda un po' tutti (potete fare scongiuri, apertamente): il tradimento. Ovviamente ne esistono di diversi modelli, ad esempio quello nel campo dell'amicizia o quello in campo sentimentale. Entrambi sono sicuramente dolorosi ma esiste di peggio. Quando, ad esempio, un amico e il proprio compagno ti tradiscono. Una brutta botta. Doppia, soprattutto. Quanto le mazzate che vorresti tirare ad entrambi.

unfaithful

In passato mi è capitato di essere stato tradito, anche se in maniera 'soft', diciamolo. Se ho perdonato? No, sto solo facendo un casting -tipo talent- per trovare Il Migliore Sicario.

terminator-gif-1665-17799-hd-wallpapers

Anche in amicizia è sicuramente un duro colpo. A volte anche peggiore, perché alla base immotivato. Se la tentazione o un'eventuale infatuazione può essere un eventuale (imperdonabile) alibi, quando accade nell'ambito delle amicizie -da parte di persone che frequenti quotidianamente- diventa qualcosa che lascia spiazzati, come un fratello (o una sorella) che ti pugnala. E in quel caso, la reazione assume connotazioni meno feroci e potenzialmente più teatrali

tumblr_mtr8qarLPH1ryaucmo3_400

Dobbiamo rassegnarci. Prima o poi un qualsiasi tradimento di fiducia ci accadrà. Per forza. Ne saremo vittime e probabilmente anche autori. E' il circolo della vita e sono ingredienti che non potremo non ordinare dal menù.

Quello che però, fortunatamente, non accade sempre è il doppio tradimento, quando avviene da parte di amici in ambito sentimentale.

sonof

A un mio amico è successo, ha scoperto che proprio la persona a cui raccontava tutto di sé (e che ascoltava sempre) aveva tradito la propria amicizia per un momento di debolezza. Qualche bicchiere di troppo? Un chiaro di luna particolarmente birichino? Una congiunzione di pianeti? In ogni caso è accaduto ed è scoppiata una passione momentanea senza futuro. Pochi minuti che hanno messo in discussione tutto. E in quel caso che si fa?

Si deve raccontare quello che è accaduto oppure tacere e far finta di nulla. E, soprattutto, se il silenzio omertoso arriva dall'amico non è forse peggiore? O è peggio se a non raccontare l'accaduto è il proprio compagno ufficiale?

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: