Nozze gay collettive a Saltillo, in Messico

La città di Saltillo si sta organizzando per celebrare delle nozze gay collettive e sono partiti gli inviti per vip ed esponenti politici

Sebbene in Messico ci siano delle manifestazioni contro le nozze tra persone dello stesso (video in apertura di post), vanno avanti anche iniziative che si muovono in senso diametralmente opposto e cioè per l’apertura del matrimonio a tutti, senza distinzioni.

Il matrimonio tra persone dello stesso sesso è possibile nello stato di Coahuila, di cui Saltillo è la capitale, dall’inizio del mese di settembre ed è per questo che il prossimo 13 ottobre si sta organizzando una grande cerimonia nuziale collettiva in cui coppie dello stesso sesso potranno unirsi in matrimonio.

Una coppia gay

La macchina organizzativa è partita e sono stati mandati gli inviti a diverse personalità della città e dello stato, tra cui il governatore Rubén Moreira Valdez e il deputato Samuel Acevedo Flores che comunque ancora non hanno fatto sapere se parteciperanno alla celebrazione.

L’omofobia nella città di Saltillo continua a essere una realtà e al momento è alquanto difficile che la situazione cambi, ma con l’idea del matrimonio collettiva e sapendo che sono moltissime le organizzazioni che lavorano per i diritti delle persone lesbiche, gay, transessuali e bisessuali potrebbe anche succedere che almeno qualcuno cambi la propria mentalità. Non dimentichiamo, inoltre, che vescovo della diocesi di Saltillo è monsignor Raúl Vera López, che più volte si è schierato apertamente in difesa delle persone LGBT e contro le discriminazioni.

Via | Universo gay

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail