Il Brasile candida all’Oscar un film su un adolescente gay non vedente

“Hoje Eu Quero Voltar Sozinho” di Daniel Ribeiro ha ottenuto tantissimi riconoscimenti fino a ora e il Ministero della Cultura del Brasile l’ha presentato agli Oscar

Hoje Eu Quero Voltar Sozinho (che potremo tradurre con Oggi voglio starmene da solo - titolo internazionale The Way He Looks) è uno dei film brasiliani candidati all’Oscar. Si tratta della storia di un adolescente non vedente omosessuale che racconta la bellezza dell’amore al di là delle etichette. Secondo il Ministero della Cultura del Brasile, questo film

ha il profilo adeguato per competere dal punto di vista internazionale. Usa un linguaggio universale e va nel senso opposto del cliché sul Brasile che fino a ora è stato presentato in altri film. La pellicola mostra l’omosessualità in maniera molto approfondita e la tratta con attenzione e delicatezza.

Hoje Eu Quero Voltar Sozinho – che ha vinto molti premi, tra cui il premio FIPRESCI come miglior lungometraggio della sezione "Panorama" e il Teddy Award come miglior lungometraggio a tematica LGBT al Festival internazionale del cinema di Berlino 2014 - racconta la storia di Leonardo un adolescente non vedente che, come qualunque ragazzo della sua età, è alla ricerca del proprio posto nel mondo. Pur volendo essere più indipendente, deve, tuttavia, prendere coscienza delle proprie limitazioni e dell’iper protezione di sua madre. Grazie all’aiuto di Giovanna, sua inseparabile amica, sogna di liberarsi della noia della quotidianità facendo un viaggio di scambio culturale. Ma l’arrivo di Gabriel, un nuovo alunno della scuola, sveglia in lui sentimenti fino a quel momento sconosciuti, e gli fa scoprire il proprio modo di vedere il mondo. La regia del film è di Daniel Ribeiro.

Hoje Eu Quero Voltar Sozinho

Carlos Tufvesson, responsabile della Coordenadoria Especial de Diversidade Sexual di Rio de Janeiro, ricorda che molte persone non comprendono totalmente la natura della relazione tra due persone dello stesso sesso. Secondo lui il film Hoje Eu Quero Voltar Sozinho assolve pienamente la funzione di mostrare che non esiste differenza tra i sentimenti dei gay e degli eterosessuali.

Ciò che troviamo nel film è una bella complicità che genera amore. Non importa se gay o meno. Questo messaggio non è importante solo per i diritti civili delle persone LGBT, ma per tutti i cittadini.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: