Fiorella Mannoia attacca l'omofobo Buonanno: lui risponde e Facebook lo blocca

Gianluca Buonanno ha risposto agli attacchi di Fiorella Mannoia, anche se poi ha dovuto vedersela con Facebook, dove la sua pagina è stata bloccata

buonanno foto

Gianluca Buonanno ha recentemente dichiarato che, al massimo, può regalare agli omosessuali una banana e un'insalata di finocchi piuttosto che condere diritti di qualsiasi tipo: nessuno è intervenuto, nessuno delle istituzioni almeno, e questo politicante che ormai ha perso tutta la sua credibilità, a causa della sua incredibile sfaggiatagine, continua a sedere ovunque; come sapete, infatti, è sindaco, parlamentare italiano e parlamentare europeo, degno rappresentante di una Lega Nord della cui esistenza proprio non riusciamo a capacitarci (per non parlare dei voti che riesce a strappare persino al Sud: ma questo è argomento di Polisblog).

La risposta a queste dichiarazioni - come ormai saprete tutti - è arrivata da una donna prima che cantante, la splendida Fiorella Mannoia, che già in passato si è fatta notare per il modo con cui ha risposto a Povia, attaccandolo; ecco le sue dichiarazioni:

È anche la gente come questo signore ad armare le mani di quelli che ammazzano un diciottenne dopo averlo torturato e seviziato, solo perché gay, è anche per gente come questa se questa intolleranza sfocia nelle tragedie quotidiane che tutti conosciamo, è anche per gente come questa che ragazzi si suicidano perché non reggono più all’emarginazione, all’isolamento, allo scherno. Sono stanca di questa gentaglia e la chiamo con il nome che merita: mer*a.

A parte l'epiteto, che ha fatto risonanza in tutto il web, vogliamo sottolineare tutto ciò che viene prima: magari Gianluca Buonanno non farebbe del male fisico a nessun omosessuale, anche perché ce ne vuole per farsi picchiare o maltrattare da lui, ma le sue dichiarazioni, col peso che hanno, avranno senz'altro fatto male ai suoi cittadini, a quelli del suo comune, quelli che avrebbe dovuto rappresentare e che invece ha discriminato. Un politico che non rispetta le minoranze e uno stato che non le tutela a cosa servono? Qualcuno può spiegarcelo?

Buonanno risponde, Facebook lo blocca


Buonanno

E non è finita qui; Buonanno, infatti, non ha certo chinato il capo: stando a quanto riporta il blog Spetteguless, l'onorevole ha risposto alla Mannoia durante un'intervista del programma radiofonico La Zanzara, spiegando di non avere nulla contro gli omosessuali; si è lasciato scappare pure un mezzo outing. Capirete perché da queste dichiarazioni:

La Mannoia me la ricordo nel 2008 a Varallo. Fece lo spettacolo, prese 30 mila euro e non disse nulla. Quest’anno hanno chiesto 58 mila euro e abbiamo detto di no. Se tu hai dei problemi e non ti piacciono delle cose che dico non vieni a fare il concerto... I soliti comunisti con il portafoglio a destra... Se poi si parla di vile denaro va bene tutto. Se ce l’avessi veramente con gli omossessuali inviterei come ho fatto quest’anno Ron a Varallo?.

E poi ancora, udite udite:

Quello che lei dice è quello che è in realtà lei. Io non ce l’ho con nessuno ma non mi piace che gli omosessuali possano ingigantire tutto appena vengono toccati mentre loro possono fare quello che vogliono.

Le dichiarazioni di Buonanno non hanno senso: cosa c'entra che noi omosessuali possiamo fare ciò che vogliamo - cosa non vera, ovviamente - con il fatto che da mesi e mesi questo politico continua a insultarci e offenderci dalle aule parlamentari e non solo? Mistero della Llega.

Per fortuna, comunque, Facebook è stato invaso da una valanga di segnalazioni e il profilo del politico è stato chiuso: una tantum, Zuckerberg non ci delude.

Via | Profilo Facebook di Fiorella Mannoia | Spetteguless

  • shares
  • Mail