Da Alice Walker a Tove Jansson: la terza giornata di Some Prefer Cake

Terza giornata del Some Prefer Cake, festival del cinema lesbico di Bologna, che si concentra su alcuni personaggi estremamente interessanti

La terza giornata di Some Prefer Cake ruota attorno a due figure di grande carisma: la scrittrice statunitense, nonché prima donna nera a vincere il Premio Pulitzer, Alice Walker, a cui è dedicato il documentario Alice Walker: Beauty in Truth in programma alle 14.00, e l’illustratrice finlandese e creatrice dei celebri Mumin Tove Jove Jansson, di cui sarà possibile approfondire la figura grazie alla biopic in programma alle ore 18.00 Haru, Island of the solitary e alla presenza della sua biografa Boel Westin.

Alice Walker. Beauty in Truth, racconta la vita del Premio Pulizer Alice Walker, nota al grande pubblico per il best seller "Il colore viola". Ultima di otto figli di un mezzadro, cresciuta nell’ambiente povero e razzista di una piantagione di cotone nella Georgia degli anni ‘40, la Walker è riuscita non solo a divenire una figura centrale nella storia della letteratura americana del Ventesimo secolo ma anche punto di riferimento per la difesa dei dritti delle donne.

Alice Walker

Nel pomeriggio inoltrato l'atmosfera si fa più intima grazie al biopic su Tove Jansson Haru, island of the Solitary, omaggio alla celebre illustratrice in occasione dei cento anni della sua nascita. La regista Kanerva Cederstom ha ripercorso, grazie ai filmati in Super 8 girati da Tooti, compagna della Jansson, la vita, i viaggi in Europa e la storia del grande amore fra le due donne, vissuto con gran semplicità per oltre cinquant’anni, Hamelin Associazione Culturale partecipa all'evento con l’allestimento presso il Cinema Nosadella della mostra Mumin e i suoi amici, presentata nel 2011 alla V edizione di BilBOlBul, Festival Internazionale di Fumetto. La mostra sarà visibile per tutta la durata di Some Prefer Cake, che si chiuderà domenica 21 settembre.

Tru Love è il film in programma in prima serata. Presentato in Canada al Raindance 2013 e al Torino Gay & Lesbian Film Festival, narra della nascita di un amore inaspettato, quello fra Tru e la madre della sua amica Alice. Un legame spontaneo ed entusiasta che le porta ad uscire dai propri gusci fatti di abitudini, paure e certezze ma che deve affrontare non pochi pregiudizi.

Per finire, alle 22.30, è in programma il film filippino Ang huling cha-cha ni Anita (Anita’s Last Cha-Cha) una storia di amore e ribellione adolescenziale trattata con tocco leggero e resa straordinaria dall’eccezionale interpretazione della piccola esordiente Teri Malvar. L’opera prima della regista, Singrid Andrea P. Bernardo, è una delicata "commedia di formazione" tra danze, sensualità e musical con un tocco di fantastico che descrive un universo tutto declinato al femminile.

  • shares
  • Mail