Il Some Prefer Cake fra la voce guerriera di Audre Lorde e la passione civile di Thérèse Clerc

Dagli Stati Uniti all'Argentina, passando per il Kenya e la Francia per raccontare, attraverso documentari e fiction, storie di donne e lesbiche che fanno rete

Il programma di giovedì 18 settembre, seconda giornata di Some Prefer Cake, il festival di cinema lesbico a Bologna, si tinge dei colori dell'amicizia e della solidarietà fra donne.

Si inizia con una storia molto dura Out in the night, il racconto della persecuzione giudiziaria e mediatica subita da quattro giovani lesbiche afroamericane a New York, per passare alla parole di speranza dell'attivista e femminista francese Thérèse Clerc (ospite al festival) raccontate nel documentario Rebel Menopause dalla regista italiana Adele Tulli, agli scritti ancora fortemente attuali di Audre Lorde nell'opera Sorella Outsider, tradotti per la prima volta quest'anno in italiano e presentati al festival. Spazio alla fiction in serata con una prima italiana: la commedia americana The Foxy Merkins e all'ultima produzione di Liliana Paolinelli, Amor es bendito per il focus sull'Argentina.

Sempre oggi nello spazio di Senape Vivaio Urbano, in via Santa Croce 10, è in programma il vernissage di presentazione delle opere grafiche di Barbara Fragogna Romantic love doesn't exist. L'artista veneziana, che attualmente vive a Berlino dove è curatrice dello storico centro d’arte berlinese Tachles, presenta la sua opera composta da 12 disegni a linea continua e ad alto tasso erotico, lontani dallo stereotipo che vede nel rapporto lesbico solo il lato tenero e romantico.

Spazio anche ai libri con la presentazione di Sorella Outsider. Gli scritti politici di Audre Lorde (ed. Casa Editrice Il Dito e la Luna, 2014), alcuni dei testi della scrittrice e poeta statunitense che ha influenzato, dagli anni '70 in poi, l'azione politica di molte donne nere e non. Saranno presenti la traduttrice Margherita Giacobino, la direttrice artistica Luki Massa e la responsabile dell'ufficio stampa Elisa Coco di Comunicattive.

Out In The Night, di Blair Dorosh-Walther

  • shares
  • Mail