Laura Pausini contro l'omofobia: “È una vergogna! Basta Basta Basta!”

La cantante si indigna giustamente per il caso di cronaca del ragazzo brasiliano ucciso solo perché omosessuale

Non è la prima volta che Laura Pausini scende personalmente in campo a difesa dei diritti gay. Non a caso è stata "madrina" della prima storia gay raccontata nell'ultima edizione di C'è posta per te, in onda su Canale 5. Durante la sua ospitata ha continuato giustamente a ribadire come l'amore tra persone dello stesso sia uguale a quello tra uomo e donna e commuovendosi davanti alla vicenda raccontata.

Nelle scorse ore, invece, Laura ha scritto un duro messaggio contro l'omofobia, dopo aver saputo del ragazzo 18enne, João Antônio Donati, massacrato solo perché gay:

È una vergogna, basta basta basta! Stop omofobia, stop violenza! Non possiamo continuare a vivere in un mondo senza rispetto per la vita altrui. Una preghiera per chi soffre e per lui, bellissimi occhi volati in cielo. Laura"

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Poche parole di giusta condanna e di esasperazione nel sentire ancora come queste notizia sembrano essere all'ordine del giorno da diverse parti del mondo. Il suo assassino è stato arrestato ma questo non riporterà indietro il ragazzino, ucciso e lasciato in un campo, come un sacco di foglie raccolte col rastrello. In bocca un biglietto omofobo. In cielo, un angelo in più...

foto laura pausini

  • shares
  • Mail