L'ex governatore omofobo della Virginia lascia la moglie e viene ospitato da un prete finito in uno scandalo

I guai con la legge e i media di Bob McDonnell

Potremmo definire tutto questo come una sorta di karma? La storia di Bob McDonnell potrebbe essere un esempio interessante di quello che, prima o poi, si narra che torni indietro. Lui è un ex governatore della Virginia e, in questo periodo, è nei guai con le legge, accusato insieme alla moglie di corruzione. Avrebbero, secondo l'accusa, accettato denaro in cambio dei 'classici' favori politici. Ma lui, in questi giorni, si sta difendendo rivelando di aver da tempo chiuso la propria relazione con la moglie e di essere ospite di un suo amico, un prete cattolico.

Ma torniamo un attimo indietro nel tempo per inquadrare meglio la situazione. MdDonnell è da sempre stato contrario ai diritti Lgbt. Tra gli esempi, ha impedito la nomina di un candidato omosessuale perché era stato nella marina militare nonostante il divieto all'arruolamento di gay, si è battuto da sempre contro i genitori gay e ha sempre cercato di minimizzare le discriminazioni nell'ambiente di lavoro. Insomma, non è mai stato gayfriendly. E il sacerdote che lo sta ospitando ha avuto molti punti di vista in comune con lui.

bob

Il prete, cattolico, ha criticato fortemente il mondo Lgbt. Fino a quando, una decina di anni fa, nel 2002, nel 2002 , quando fu sorpreso con un altro uomo all'interno di una macchina ed arrivò l'accusa di «frequentazione di un luogo osceno». Lui ammise la colpa e dovette scontare otto mesi di servizio sociale.

Ed ecco, in questa storiella piena di incoerenze, l'ex governatore omofobo ospite del prete (omofobo) con una condanna alle spalle per essere stato colto in intimità con un altro uomo. Qualcuno ha detto coerenza?

Via | GayBurg

  • shares
  • Mail