Londra, pugno in faccia perché si teneva mano nella mano con il fidanzato

La denuncia pubblica dell'aggredito via Facebook

Timothy Rumney ha 29 anni, è londinese ed è omosessuale. Pochi giorni fa, è stato aggredito con un pugno in pieno viso da uno sconosciuto. La sua colpa? Quella di tenersi mano nella mano con il suo compagno.

I due avevano passato la serata in un club gay di Londra, l'East Block, e stavano tornando a casa alle prime luci della domenica mattina. Erano a Old Street e stavano aspettando che arrivasse il bus. In quel momento è passato un uomo, insieme alla sua ragazza. Dopo averli visti li ha definiti svitati, apposta per farsi sentire, a voce alta. Timothy ha sentito e si è voltato verso la coppia. A quel punto, lo sconosciuto gli ha domandato il perché si stesse tenendo per mano con un alto ragazzo. E lo ha subito aggredito, con un potente pugno in pieno viso. Poi, subito dopo si è allontanato mentre il labbro e la bocca di Rumney si gonfiavano e sanguinavano per il colpo.

Manifestazioni pro nozze gay a Londra

Timothy ha raccontato l'accaduto al giornale Standard:

"Non sono mai stato attaccato o vittima di bullismo a scuola a causa della mia sessualità. E' la prima volta che mi è accaduto qualcosa [di questo tipo]. Quando mi è stato chiesto se non avevo paura di camminare per le strade della capitale, ho risposto: 'Sono orgoglioso di essere con il mio ragazzo'"

Secondo le prima indagini della polizia -dopo la denunciata fatta da Rumney- l'aggressore dovrebbe avere sui vent'anni. A dare ulteriori tracce, le riprese delle telecamere della zona.

Via | GayStarNews

  • shares
  • Mail