Vladimir Luxuria: seno nuovo e una legge per i trans

Martin lo ha solo accennato qui. Ma in effetti la notizia sta facendo, pare, il giro del Bel Paese. L'on.Vladimir Luxuria dopo anni di orgoglioso travestitismo, e non transessualità come molti giornali hanno sempre erroneamente scritto, va incontro ai media e gli facilita il compito.

La Luxuria (che si è sempre definita transgender), durante le vacanze di Pasqua, si è infatti sottoposta a Roma a due interventi di chirurgia estetica, rinoplastica e mastoplastica aggiuntiva per avere una terza misura di seno.

"Ho fatto le due operazioni assieme nel periodo delle feste, per non assentarmi alla Camera. Ho sofferto da morire, ma il naso era necessario perchè non respiravo più a causa di una deviazione del setto. Ne ho approfittato per perfezionare anche la forma e togliere qualche leggera gibbosità. Per il seno mi sono affidata al chirurgo che ha scelto per me una terza abbondante, proporzionata alla mia altezza di 1,80 mt al netto dei tacchi. Ora mi sento meglio psicologicamente, ma porterò per molto il reggiseno ortopedico. L'ho fatto per me stessa, non per essere più sexy perchè non devo fare calendari". (fonte Ansa)

Dopo questa operazione l'onorevole ha rivelato di non aver fatto cure ormonali e che non ha intenzioni di farle perchè non vuole cambiare sesso, ma la notizia vera è che ha manifestato la volontà di voler presentare entro maggio una proposta di legge per le trans che vorranno cambiare nome (da maschile a femminile) senza cambiare sesso.

"Solo il 20% di noi rettifica il sesso. Le trans hanno problemi terribili nella vita quotidiana, dal cambiare un assegno in banca a firmare un contratto di locazione".

E se questa operazione può rappresentare un'ulteriore spinta per la Luxuria e compiere un passo avanti dal punto di vista legislativo e dei diritti delle transessuali, per una volta siamo per la chirurgia estetica.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: