Ragazzo 16enne si suicida: rifiutata donazione degli occhi perché gay

Assurdo caso dall'America: un ragazzo voleva donare gli organi dopo la sua morte ma i medici rifiutano... gli occhi.

AJ Betts aveva 16 anni, era omosessuale dichiarato e si è tolto la vita. Un dolore immenso per i suoi cari, per gli amici e la famiglia. E a questa perdita insanabile si è aggiunta anche una discriminazione completamente assurda. Qualche mese prima di morire, Aj aveva rivelato di voler essere un donatore di organi.

La politica della Food and Drug Administration, però, ha messo il veto... sugli occhi del giovane. Ebbene sì, se fegato, polmoni, reni e cuore sono stati accettati per i trapianti e come donazione degli organi, l'occhio era stato rifiutato. Il motivo alla base di questa decisione? La madre non aveva saputo indicare con sicurezza se il figlio aveva fatto sesso nei suoi precedenti cinque anni di vita.

Sheyl Moore, la madre del ragazzo suicida, ha espresso apertamente la propria indignazione e il proprio dolore:

In Inghilterra sondaggi rivelano omofobia sul posto di lavoro

"La mia sensazione iniziale è stata quella di essere molto arrabbiata perché non riuscivo a capire perché gli occhi del mio figlio 16enne non potevano essere donati solo perché era ga. 'Questo è arcaico ed è proprio stupido che la gente non ottenga l'assistenza di cui hanno bisogno a causa di regolamenti che sono vecchi di 30 anni"

Ma per la madre ha ammesso di essere comunque grata che la donazione di suo figlio abbia salvato la vita di un altro ragazzo.

"Sono stata molto felice di sentire che un ragazzo di 14 anni ha avuto il suo cuore. Avrebbe davvero voluto questa cosa"

  • shares
  • Mail