Andy Warhol. Pentiti e non peccare più

Ieri sera Vicolo della Pace era invaso di gente, chi in lungo, chi più casual, chi glam, tutti lì presenti per festeggiare il decimo compleanno de Il Chiostro del Bramante, uno degli spazi espositivi più belli di Roma. Per celebrare il suo decimo compleanno il Chiostro si è regalato la retrospettiva Andy Warhol. Pentiti e non peccare più. La scelta del padre della Pop Art non è casuale, infatti, dieci anni fa la prima mostra che andò in scena al Chiostro, fu proprio: Warhol, viaggio in Italia. L’esposizione, che ufficialmente apre oggi è un percorso che ci svela un Warhol più mistico, chi conosce la vita di Andy conosce la sua formazione cattolica derivatagli dalla madre, emigrata dai Carpazi, ma anche il suo essere omosessuale e guru di un mondo dove gli eccessi erano lo stile di vita. Nelle novanta opere, la maggior parte provenienti dal Warhol Museum di Pittsburgh, emergono l’eclettismo, i contrasti e le complessità che solo la natura di un genio può esprimere in questo modo incantevole e assurdo.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: