Kenya, partito repubblicano propone pena di morte per i gay attraverso la lapidazione

Il Liberty Party vuole che i gay siano puniti con la morte tramite lapidazione

In Kenya, il partito repubblicano è tornato all'attacco nei confronti della popolazione Lgbt. Secondo le ultime notizie, il Liberty Party vorrebbe imporre la pena di morte per chi è omosessuale e ha anche presentato un disegno di legge che vedrebbe gay e lesbiche del paese lapidati a morte.

Questo progetto di legge del partito, volutamente nato per combattere ed eliminare l'omosessualità, vedrebbe i keniani gay e le lesbiche in carcere a vita e lapidata a morte in pubblico per “omosessualità aggravata”. Il disegno di legge definisce più “gravi” – e quindi punibili con la morte – i casi in cui il sesso è con una persona sotto i 18 anni, in cui una persona ha l'HIV o nella quale esiste una posizione di autorità sulla persona con la quale si ha avuto rapporti sessuali. A questi, si aggiungono altre situazioni particolari come fare sesso con una persona che ha una disabilità o in cui uno dei due è un “delinquente seriale”.

Gay men kiss 20 June 2006 in Nairobi. In

Secondo questo disegno di legge, non sarebbero solo punibili i cittadini residenti in Kenya ma anche verso coloro che non sono cittadini ma che praticano il sesso tra persone dello stesso sesso. E in questo caso, è grande il numero di LGBTI ugandesi fuggiti in Kenya proprio per evitare le pene severe e rischiose del loro Paese. Il Liberty Party è determinato nella sua battaglia:

C'è bisogno di proteggere i bambini e i giovani che sono vulnerabili agli abusi sessuali e la deviazione a seguito di cambiamenti culturali, tecnologie dell'informazione senza censure, impostazioni di sviluppo del bambino senza genitori e crescenti tentativi da parte degli omosessuali nel crescere i figli in relazioni omosessuali attraverso l'adozione, affidamento o in altro modo.

Attualmente il Kenya punisce gli atti omosessuali con condanne e pene che variano tra i cinque e i quattordici anni di carcere.

Via | GayStarnews

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: