Una finestra sul festival: da Sodoma ad Hollywood 3° giorno

Il terzo giorno della rassegna cinematografica GLBTQ torinese è stato sicuramente scandito dal premio che il comitato organizzativo ha dato a Lino Banfi, il quale a tgcom.it ha dichiarato: “Ho conosciuto il direttore del Festival Giovanni Minerba l'anno scorso a Torino e quando mi hanno comunicato la loro intenzione di darmi un premio ho detto loro che ne ero onorato. Molte cose da allora sono successe!”.
Tra gli avvenimenti citati da “Nonno Libero” anche il film per la tv “Il Padre delle Spose” (il cui dvd è stato presentato proprio a Torino), nel quale l’attore interpretava il padre di una figlia lesbica.

I più, come il sottoscritto, forse non si ricordano che Lino Banfi ha partecipato, con Nino Manfredi, anche a “Un difetto di famiglia”.

Un difetto di famiglia, in breve_Nicola Gammarota non potrebbe essere più felice: sua figlia si sposa con un ragazzo di ottima famiglia. Ma il giorno fissato per le nozze l'anziana madre di Nicola muore, a 101 anni, e nella chiesa addobbata si celebra invece il funerale. Durante la cerimonia arriva Francesco, fratello maggiore di Nicola, che non vede da quarant'anni. Nicola e la madre erano fuggiti dal loro paese natale proprio a causa del fratello, che aveva fatto scoppiare uno scandalo rerndendo pubblica la propria omosessualità. Nicola da allora detesta Francesco con tutte le sue forze, ma per rispettare le ultime volontà della madre, i due saranno costretti ad intraprendere insieme un lungo viaggio verso il loro paese per riaccompagnare la salma.

Oltre a noi, anche il sito gay.it sta seguendo l’evento. Di seguito vi riporto la clip che hanno girato all’inaugurazione.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: