Quiet, corto lesbico che arriva dritto al cuore

Quiet, basato su una storia vera, è un commovente cortometraggio che racconta una relazione tra donne in un particolarissimo momento della loro vita.

Quiet è un cortometraggio lesbico, scritto da Susan Graham e Lauren Fash e diretto da quest’ultima, che giunge dritto al cuore perché racconta una storia d’amore che ruota attorno a uno di quei momenti che nessuno di noi vorrebbe mai vivere.

Quiet ci presenta la storia di una donna di nome Ali la cui compagna ha avuto un incidente che l’ha ridotta in coma. Dal momento che nel paese in cui le due donne vivono i loro diritti di coppia non sono riconosciuti, Ali mente in ospedale e si lascia passare per la sorella della compagna, sì da poterla andare a trovare e avere la possibilità di prendere decisioni mediche. Naturalmente la situazione che si crea è potenzialmente esplosiva ma l’unica cosa che interessa Ali è stare accanto alla sua compagna in attesa che si svegli.

Potrebbe sembrare una storia tristemente deprimente (di certo non è una storia allegra), ma a mano a mano che il cortometraggio va avanti, da un lato vediamo le difficoltà che Ali incontra per stare accanto alla compagna in ospedale, dall’altro si scoprono dettagli della loro storia come coppia: come si sono conosciute, il loro primo bacio, quando sono andate a vivere insieme e, attraverso lo snodarsi della loro storia, giungiamo al momento in cui Sam ha avuto l’incidente che la costringe a letto.

Quiet si basa su una storia vera, il che conferisce a tutto il corto una marcia in più. E, senza dubbio, lascia molto riflettere sulla situazione in cui ci troviamo noi italiane e italiani – e tante altre persone nel mondo – per il fatto che non ci viene riconosciuto il diritto al matrimonio e non viene considerata la nostra capacità di amare come qualunque altra persona. E pensare che per alcuni le nostre richieste sono solo capricci…

Quiet, corto lesbico che arriva dritto al cuore

Via | Lesbicanarias

  • shares
  • Mail