Ben Whishaw ammette che è stato difficile per lui fare coming out

Sebbene, di fatto, non avesse mai nascosto il suo orientamento sessuale, l’attore Ben Whishaw riconosce che fare coming out è stato difficile.

Con il suo coming out Benjamin Whishaw (più noto come Ben) è diventato uno dei membri del ristretto club di attori LGBT di un certo livello che vive liberamente il proprio orientamento sessuale.

Sebbene ora Whishaw ritenga di essere molto soddisfatto e felice di aver fatto coming out, ammette che quello di dichiararsi pubblicamente è stato un passo molto difficile e sostiene che le persone che compiono questo passo meritano un applauso.

Il trentatreenne attore – che ho apprezzato moltissimo nel ruolo di Jean-Baptiste Grenouille in Profumo. Storia di un assassino di Tom Tykwer (video è a inizio post), come del resto ho amato il libro capolavoro di Patrick Süskind – ha parlato del suo orientamento sessuale nel corso di un’intervista con il Sunday Times Magazine in cui, tra l’altro, confessa che aveva paura di fare coming out e non riusciva a capire il perché. Ben Whishaw afferma che la reazione della sua famiglia e dei suoi amici è stata “sorprendentemente amorevole”.

L'attore Ben Whishaw

L’attore è unito civilmente compositore australiano Mark Bradshaw e ha ammesso che fare coming out richiede un certo coraggio e ognuno deve compiere il proprio percorso secondo i suoi tempi, poiché si tratta di un processo con molte tensioni:

È difficile parlare di un argomento così intimo con persone che conosci da tutta una vita. Ci sono un sacco di aspettative su di te, checché se ne dica in giro… Si tratta di una conversazione intima, privata e difficile per la maggior parte delle persone.

Attualmente Ben Whishaw è impegnato a interpretare Freddie Mercury nel biopic a lui dedicato.

Via | Ragap

  • shares
  • Mail