Omofobia, shock in Gambia: gay condannati per il solo fatto di esistere

In Gambia potrebbero essere presto condannati tutti gli omosessuali per il sol fatto di esistere

gambia

La situazione in Gambia sta per precipitare: i rapporti omosessuali sono già condannati e puniti con quattordici anni di carcere; ma allo stato evidentemente non basta, visto che ben presto sarà vietato persino esistere in quanto gay. Avete letto bene: il parlamento intende discutere di una proposta di legge che mira a condannare gli omosessuali a prescindere dal loro comportamento, per una situazione che sarebbe di gran lunga peggiore, nel caso in cui tutto dovesse andare in porto, rispetto a quanto accade in Uganda.

L'annuncio è arrivato da Momodou Sabally, segretario generale del Gambia e ministro degli affari presidenziali che sembra aver fatto sue le dichiarazioni del presidente del paese Yahya Jammeh; quest'ultimo, infatti, nel mese di febbraio aveva dichiarato di voler combattere i gay

allo stesso modo in cui stiamo combattendo le zanzare portatrici di malaria, in modo più aggressivo.

E non è finita qui: nel 2013, lo stesso presidente si disse favorevole alle pena di morte per i gay, dopo aver dichiarato - nel 2008 - di essere intenzionato a far decapitare tutti gli omosessuali che non se ne fossero andati dal paese.

Non abbiamo parole per descrivere un tale stato di cose, e infatti non commenteremo, sperando che in qualche modo gli omosessuali del posto sappiano come e dove rifugiarsi.

Via | En.starafrica.com | Gayburg

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: