Hollywood gay e bisex: Vincent Price

Altissimo, elegante ed a tratti, diciamolo pure, inquietante, Vincent Price viene oggi ricordato per essere stato sia l'inimitabile re del genere Horror che interprete di pellicole leggendarie come "Vertigine" di Otto Preminger.

Gli amanti dell'Horror lo venerano per pellicole indimenticabili come "La maschera di cera" ed "Oscar insanguinato", gli appassionati della Hollywood d'annata per i suoi ruoli in classici intramontabili come "Vertigine" di Preminger o "Femmina folle" di Stahl, due film che lo videro recitare accanto a Jean Tierney, una delle grandi bellezze del periodo.

Sposatosi per ben tre volte, la bisessualità di Vincent Price era, almeno nella Mecca del Cinema, un segreto di Pulcinella, tanto che la terza ultima moglie del divo, l' esuberante ed ironica Coral Browne, attrice di indiscusso talento (e che sarà proprio al suo fianco in Oscar insanguinato), amava spesso scherzare sul loro matrimonio, affermando che entrambi si erano sposati per rinunciare definitivamente ai ragazzi.

vincent-price-1

La loro unione tuttavia, battute a parte, fu lunga e felice. Come del resto fu lunga e felice la sua carriera di attore che durò più di cinquant'anni. Una carriera che partì nel 1938 con il film " Servizio di Lusso" e si concluse, almeno idealmente, nel 1990 con la sua partecipazione in "Edward mani di forbice" di Tim Burton.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail