Francia, Svizzera, Croazia, Slovenia e Grecia scendono in piazza per il Pride

Fine settimana all’insegna dei diritti delle persone LGBT in diversi paesi europei.


Fine settimana rainbow in diversi stati d’Europa

: a scendere in piazza per richiedere la parità dei diritti, infatti, sono stati cittadine e cittadini francesi, svizzeri, greci, croati e sloveni.

In Francia, Lione ha celebrato il suo diciannovesimo Pride al quale hanno preso parte circa diecimila persone che hanno chiesto il diritto a poter disporre liberamente del proprio corpo. A Nantes i manifestanti sono stati circa ottomila e il Pride si è svolto in tutta tranquillità, a eccezione di alcune proteste da parte di una dozzina di esponenti dell’estrema destra, proteste che comunque sono state molto marginali.

Anche Zurigo è scesa in piazza: circa dodicimila persone hanno manifestato per la parità dei diritti. Ad aprire il Pride è stata Conchita Wurst.

Gay Pride Croazia 2014


Continuando il nostro giro arriviamo in Croazia, a Zagabria per la precisione, dove, con lo slogan Amore per tutti circa quattromila lesbiche, gay, bisessuali e transgender sono scesi in piazza sotto lo sguardo vigile della polizia.

Manifestazioni dell’orgoglio gay si sono avuta anche a Lubiana, capitale della Repubblica Slovena, e ad Atene, in Grecia, città che si è concentrata sull'aspetto delle famiglie omogenitoriali.

Tutti i Pride sono stati contrassegnati da una grande serenità e gioia, a eccezione di qualche scaramuccia di cui abbiamo accennato portata avanti da settori tradizionalisti della società, settori che in ogni caso erano in nettissima minoranza.

Per tutto il mese di giugno, tradizionalmente considerato come mese dell’orgoglio gay per via dei moti di Stonewall che ebbero luogo proprio sul finire del giugno del 1969, ci sono Pride in varie parti del mondo.

In Italia la stagione del Pride è iniziata con il Roma Pride lo scorso 7 giugno e andrà avanti il 28 giugno con quelli di Alghero, Bologna, Catania, Lecce, Milano, Napoli, Palermo, Perugia Torino e Venezia. A chiudere Siracusa (con un Pride in barca) il 5 luglio e Reggio Calabria il 19 luglio.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail