Nigeria, quattro gay in tribunale accusati di omosessualità

In tribunale quattro omosessuali nigeriani a causa del loro orientamento sessuale: succede davvero

gay nigeria

Continuiamo a parlarvi di omofobia, purtroppo, e questa volta non per l'acclamazione a presidente ONU di Sam Kutesa, né per l'acido gettato in faccia contro un ragazzo a Detroit: la protagonista di oggi è la Nigeria, dove quattro omosessuali sono stati condotti in tribunale con l'accusa di omosessualità.

Sono diverse fonti locali a riportarlo: questi uomini sarebbero stati scoperti a Nord del Paese nell'atto di avere rapporti gay, precisamente l'8 maggio a Gumau Town, nel Bauchi (che è uno dei trentasei stati che compongono il Paese). Non sono stati rivelati molti dettagli, se non che l'arresto è avvenuto l'8 maggio e che il procedimento è stato aggiornato al 26 di questo mese, quando i quattro omosessuali sapranno quale sarà il loro destino.

Il procuratore Abubakar Garba ha dichiarato che gli uomini hanno infranto le sezioni 126 e 133 del codice penale della Sharia Bauchi, introdotta nel 2000 dagli stati a maggioranza musulmana: per la Sharia, ovviamente, l'omosessualità è condannata e punibile, per di più, con dure punizioni fisiche; quelle che potrebbero essere inflitte a tutti e quattro, forse non a uno dei due, che non ha confessato di essere colpevole e che continua a difendersi.

I cattolici chiedono al Papa di legalizzare i matrimoni gay!

Non è certo la prima volta che ci troviamo a parlare dell'omofobia in Nigeria: vogliamo ricordarvi, in effetti, quanto detto da un giornalista in pubblico a proposito degli omosessuali; ma preferiamo evitare di riscriverlo e proporvi direttamente il link.

Via | Nigeria Bullettin

  • shares
  • Mail