I film LGBT nella storia del Cinema: L'assassinio di sister George

Il triangolo lesbico di L'assassinio di sister George, un film di Robert Aldrich, fu nel 1968 al centro di tante polemiche e brutali tagli alle scene cruciali.

Il film diretto da Robert Aldrich nel 1968 causò come potete facilmente immaginare polemiche a non finire, censure alle scene più esplicite e battaglie giudiziarie che il regista stesso intentò contro i tagli imposti dall'organo di controllo MPAA. La polvere alzata da questa guerra contro la stupidità (non vi è altro modo di definirla) riuscì ad ottenere solo alcune re-integrazioni, ma L'assassinio di sister George uscì purtroppo monco di diverse scene cruciali come quella che vede l'atto di seduzione (finale) tra la machiavellica Mercy Croft, importante manager televisivo, e Childie, la giovane legata da anni alla protagonista del film June Buckridge, un' attrice non più giovane e nota al grande pubblico per il suo ruolo di Sister George in una soap opera di grande successo.

killing-sister-george-

Un ruolo che sta per essere definitivamente cancellato dalla serie. Un evento questo che naturalmente farà precipitare gli eventi (da tempo a dire il vero ad un solo passo dalla conflagrazione), creando ulteriori tensioni, liti furibondi ed ubriacature colossali che daranno via via la stura a tutta una serie di atti tragico-comici.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail