Eucador: riconosciuta la pensione di reversibilità a una lesbica

Janneth Pena, in Ecuador, si è vista riconosciuta la pensione di reversibilitàL'Istituto ecuadoriano di sicurezza sociale (che ha funzioni simili al nostro INPS) ha riconosciuto la pensione di reversibilità a una donna – Janneth Peña (in foto) – a seguito della morte della sua compagna Thalìa Alvarez. È un evento storico poiché è la prima volta che in Ecuador una coppia omosessuale si vede riconosciuti i diritti come una coppia etero. Una vittoria importante per Janneth ma per tutta la comunità omosessuale dell'Ecuador, come ha sottolineato la stessa vedova all'indomani della decisione.

Janneth e Thalìa stavano insieme da tre anni e dieci mesi quando la morte le ha separate: per l'Ecuador si tratta di un periodo di tempo sufficiente per garantire la parità di trattamento alla coppia lesbica. Della situazione è soddisfatto per primo il direttore dell'Istituto ecuadoriano di sicurezza sociale – Ramiro Gonzales – che parla di “svolta decisiva nell'uguaglianza di genere e nella tutela dei diritti umani”.

Alla base di questa svolta c'è la Costituzione del 2008 che, tra le altre cose, assimila le coppie di fatto a quelle unite in matrimonio e garantisce alle coppie dello stesso sesso gli stessi diritti di cui godono le unioni tra persone di sesso diverso.

Via | Peace Reporter (grazie a BrokenHeart per la segnalazione)
Foto | Hoy

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: