Boston, una meta ideale per le vacanze gay

Boston è la capitale dello stato del Massachusetts, primo stato USA a legalizzare il matrimonio ugualitario.

Poco importa se avete già scelto le mete dove andare a trascorrere le prossime vacanze estive; di certo ci sono luoghi dove sarà possibile andare in un futuro prossimo, da soli o il lieta compagnia. Partire è l'inizio di nuovi sogni, di nuove conoscenze e incontri, probabilmente un amore o una passione fugace o semplici amici che entrano nei nostri affetti più cari.

Viaggia la popolazione gay e lesbica; parecchio in quelle nazioni che hanno saputo dare risposte legislative ai diritti; luoghi dove il divertimento gay notturno è sfavillante o dove la comunità glbt ha un suo alveolo di rappresentanza nella democrazia delle istituzioni. La Spagna ne è un esempio, ma anche l'Olanda, la Danimarca, la Svezia, l'Austria, la Francia. Più in là gli States, il Canada, il Brasile e, perché no?, il Sudafrica.

È così vero che gay, lesbiche, transessuali e bisessuali amino viaggiare che questo particolare segmento è diventato da qualche anno molto appetibile per le agenzie di viaggi e i tour operator come per gli Enti del Turismo che hanno un settore parecchio vivace che si occupa proprio del mercato vacanziero glbt. Sono loro a studiare offerte sempre più mirate, disporre di servizi di una certa qualità, alberghi e strutture capaci di esaudire le "folli" richieste del cliente omosessuale. Nei paesi dove tutto questo avviene, il cliente glbt usufruisce delle stesse attenzioni riservate alle coppie tradizionali, così se due uomini si presentano alla reception di un hotel riceveranno una matrimoniale senza altre stupide e imbarazzanti domande.

Boston, Massachusetts

Su Travelblog trovi mille consigli per le vacanze estive!

Una meta interessante potrebbe il Massachusetts, primo stato Usa a legalizzare il matrimonio ugualitario (dice Wikipedia: “Nel 2003, la Corte Suprema del Massachusetts ha dichiarato discriminatorio, perciò incostituzionale e illegale, escludere le coppie dello stesso sesso dal matrimonio facendo così diventare il Massachusetts il primo Stato USA a permettere agli omosessuali di contrarre matrimonio”).

Boston, capoluogo della contea di Suffolk e capitale dello stato del Massachusetts, ha una vita notturna vibrante, locali gay dove immergere le proprie felicità e saziarsi delle tante fascinazioni che la città offre. Qui essere gay, lesbiche, transessuali, è un valore aggiunto. Qui si celebra ogni anno il più grande Gay Pride del New England.

A soli novanta minuti di traghetto veloce si raggiunge Cape Cod, dove si trova Provincetown, considerata una delle migliori location gay in America. Altro che New York o la pur sempre deliziosa San Francisco. E se amate i rave è qui che si consuma il migliore, il David Flower's Summer Camp, arrivato alla sua decima edizione.

Per le amiche lesbiche, a ovest di Boston sorge Northampton, vivace cittadina con una folta comunità lesbica. E poi via, verso lidi incontaminati, spiagge bianche e assolate, cibo prelibato di mari generosi.

Ecco i 22 paesi da evitare se si è gay.

  • shares
  • Mail