Russia, arrestata una donna che si era disegnata una barba in omaggio a Conchita Wurst

Incivile e assurdo arresto nel Paese omofobo: la colpa è stata solo disegnarsi una barba finta.

Omofobia sempre più evidente in Russia. Ormai è sempre più deprimente leggere gli aggiornamenti di atti discriminatori nei confronti del mondo e delle tematiche Lgbt. Nelle scorse ore ad esserne vittima è stata una donna che ha partecipato ad un corto di sostegno e in omaggio a Conchita Wurst, la vincitrice dell'Eurovision Song Contest 2014.

La donna è stata fermata solo per essersi disegnata una barba sul volto. Purtroppo, però, non è accaduto solo a lei: molte altre persone sono state arrestate durante le manifestazioni in tutta la capitale russa ieri, dopo il permesso ufficiale negato per l'evento. Gli ultimi dati parlano di sei persone che hanno avuto problemi con la giustizia per aver partecipato all'incontro.


Dana Frieder, presente alla protesta, ha ammesso la sua delusione e preoccupazione:

"Ogni anno è la stessa barzelletta. Appena esprimiamo i nostri diritti la polizia ci ferma e veniamo rilasciati due ore più tardi. E' deprimente ma non abbiamo paura della polizia - temiamo gli omofobi e speriamo che non verranno qui"

twitter

L'Ufficiale di Mosca, Alexei Mayorov, ha dichiarato:

"Li avevamo informati che l'evento non poteva aver luogo"

La motivazione? Questione di moralità per via delle nuove generazioni e per evitare possibili scontri tra omosessuali e omofobi. Inoltre, proprio la vittoria di Conchita è stata la base per la richiesta del vice leader del partito comunista russo, Valery Rashkin, di proporre il ritiro della Russia dall'Eurovision Song Contest a partire dall'edizione del 2015

Via | PinkNews

  • shares
  • Mail