Portavoce omofobo della AFA: "Gli attivisti gay sono come sanguisughe"

L'uomo, portavoce della American Family Association, ha rilasciato altre offese nei confronti della popolazione Lgbt

Bryan Fischer è il portavoce della American Family Association, gruppo che da sempre se batte a favore della famiglia "tradizionale" e contesta i matrimoni e diritti gay. L'uomo, in un recente video per Right Wing Watch, ha definito gli attivisti gay come vere e proprio sanguisughe.

Il motivo è proprio legato al loro impegno profuso nelle campagne per l'uguaglianza

"Gli attivisti gay sono come sanguisughe. Ricordate i famosi proverbi sulle sanguisughe ... vogliono sempre di più"

fisher

E per sostenere la sua tesi, insiste parlando addirittura di imposizioni

"Il punto qui è che con la lobby omosessuale, non si può mai dare loro abbastanza. Non ci provare nemmeno. Non ha senso fare concessioni. Non c'è nessun punto su cui capitolare . Non c'è nessun punto in cui poter dire di no alle loro richieste"

Continuando a parlare dell'omosessualità, Fisher ha proseguito insistendo sul concetto di prepotenza del mondo gay:

"Non ha senso offrire a loro una sorta di pacificazione nella speranza che smettano, che vi lascino in pace. Non funzionerà"

Fisher non è nuovo ad uscire e dichiarazioni di stampo omofobo. Poco tempo fa aveva criticato anche la serie tv Modern Family definendola "veleno":

"Il ritratto che viene rappresentato è creato per farvi pensare che le famiglie dello stesso sesso sono meravigliose, sanno amare, questo è il paradiso, questo è l’ambiente ottimale per i bambini. E’ stato costruito per farvi pensare che il matrimonio eterosessuale è schiavitù , è triste, è cupo, e sappiamo che la ricerca sociale, indica esattamente il contrario (...) E’ come distribuire un po’ di veleno per un lungo periodo di tempo, alla fine si otterrà un accumulo sufficiente che può essere di tipo letale per l’organismo"

  • shares
  • Mail