Etiopia contro i gay: legge per definire omosessualità al pari del terrorismo

L'intenzione è quello di seguire le orme dell'Uganda e della Nigeria

Brutte notizie in arrivo dall'Etiopia. Le intenzioni nei confronti del mondo lgbt sembrano peggiorare di giorno in giorno. Secondo le ultime notizie, infatti, i funzionari del luogo sarebbero intenzionati a introdurre leggi anti gay decisamente più aspre e punitive, prendendo spunto dalle ultime riforme in materia attuate in Nigeria e Uganda.

I funzionari etiopi stanno progettando di seguire le orme di paesi come la Nigeria e l'Uganda con l'introduzione di leggi anti - gay più dure .

Una proposta di legge renderebbe atti intimi tra persone dello stesso sesso un crimine non perdonabile e tollerabile nel paese africano. E questo porterebbe a paragone la gravità dell'atto alla corruzione, traffico di esseri umani, il contrabbando, lo stupro e il terrorismo.

Gruppi religiosi etiopi spingono per punire l’omosessualità con la pena di morte

LGBTQnation ha rivelato che la settimana scorsa il consiglio dell'Etiopia dei Ministri ha approvato l'atto. Pra il timore è che quando verrà presentato al Parlamento la prossima settimana: se sarà firmato diventerà legge proprio in seguito a questa approvazione iniziale. Il rischio è alto.

Un attivista e portavoce dei diritti gay ha commentato così questa ultima preoccupante novità:

"La decisione di includere l'omosessualità in questo disegno di legge è semplicemente pura ignoranza da parte del governo. Il resto del mondo è impegnato a depenalizzare l'omosessualità perché si è finalmente resa conto che l'orientamento sessuale è un diritto umano troppo fondamentale. E' profondamente preoccupante vedere questa situazione in Etiopia. Ha già leggi antiLGBT molto rigide, tra cui 25 anni di reclusione per chiunque infetti un'altra persona con l'HIV durante rapporti omosessuali. La situazione, però, sta peggiorando in quanto sembra che il governo stia cercando di emulare leggi anti -gay nigeriane"

  • shares
  • Mail