David Cameron vuole togliere gli aiuti umanitari agli stati omofobi

David Cameron vuole togliere gli aiuti umanitari agli stati omofobi

David Cameron ha ventilato l'ipotesi di eliminare gli aiuti umanitari del Regno Unito per tutti quei paesi in cui l'omosessualità è vietata, a meno che non si riformino le leggi di detti paesi. Cameron si è rivolto soprattutto ai paesi del Commonwealth ai quali è stato già chiesto che, nella riforma dei Diritti Umani che ognuno di loro sta portando avanti, venissero eliminate le leggi anti gay. David Cameron è stato chiaro:

La Gran Bretagna è uno dei Paesi che più stanzia aiuti umanitari: vogliamo che quanti ricevono i nostri aiuti rispettino i diritti umani in maniera adeguata.

Considerato che su 54 nazioni che appartengono al Commonwealth ben 41 hanno legislazioni contro l'omosessualità, le conseguenze potrebbero essere di grande rilievo.

Così Cameron, dopo aver preso netta posizione a favore dei matrimoni gay nel Regno Unito, ora difende i diritti delle persone lgbt in buona parte del mondo. Anche se, come giustamente osservano alcuni, si tratta di un'arma a doppio taglio dal momento che gli aiuti sarebbero destinati a persone in effettivo stato di necessità e che nulla hanno a che vedere con le politiche omofobe di chi le governa.

Via | BBC
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: